L’idea e le esigenze

La struttura e l’organizzazione
Area Direzionale

Dipartimento di Gestione e Coordinamento
Area Ricerca

Il Progetto Dimostratore
Obiettivi
Articolazione
Area Diagnostica
Area Conservazione e Valorizzazione
Area Promozione e Fruzione

 
 
 

Area Promozione e Fruizione

Le attività di ricerca e sviluppo di quest’area sono orientate alla verifica sul campo della possibilità di far convergere le varie metodologie e tecnologie informatiche in uno scenario complesso come quello determinato dalla promozione dell’identità culturale di un’area geografica. Le metodologie e tecnologie sviluppate e utilizzate riguardano più sistemi di codifica e sono organizzate su più livelli di rappresentazione per garantire sia la loro integrazione sia lo sviluppo di più modalità d’accesso.

Il progetto dimostratore relativo a quest’area si è articolato in tre workpackages:

1) Metodologie e sistemi innovativi di fruizione remota per i beni culturali con attenzione alla navigazione sociale attraverso la cooperazione e l’adattività, alla realizzazione d’ambienti 3D sufficientemente stabili, alla produzione di database multimediali innovativi ed alla progettazione e sviluppo di un ambiente visuale multimediale d’ausilio alla manipolazione dei dati territoriali,
A quest’unità operativa hanno collaborato circa 30 ricercatori dei Dipartimenti d’Informatica ed Applicazioni, Beni Culturali, Studi Internazionali, Scienze dell’Educazione e Informatica e Matematica dell’Università degli Studi di Salerno.

2) Sistema per la gestione dello spazio dell’informazione applicata ai Beni Culturali con l’obiettivo di progettare e realizzare prototipi di sistemi di produzione di documenti multivalenti per i beni culturali anche mediante lo studio e la definizione di ontologie, di definire specifiche per l’archiviazione di documenti e di analizzare ed elaborare modelli per la conservazione e fruizione anche in ambienti avanzati per la grafica 3D.
A quest’unità operativa hanno collaborato circa 30 ricercatori che afferiscono all’Istituto di Cibernetica ed all’Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni del C.N.R. ed ai Dipartimenti di Scienze Fisiche e di Filologia Classica dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

3) Sistemi e interfacce intelligenti per i Beni Culturali con lo scopo di studiare, analizzare e rappresentare i contenuti secondo le più recenti metodologie di rappresentazione della conoscenza adoperati in Intelligenza Artificiale ed ottenere una fruizione mirata all’utente e dipendente dalle sue conoscenze e capacità di comunicazione.
A quest’unità operativa hanno collaborato circa 20 ricercatori afferenti ai Dipartimenti di Scienze Fisiche e di Filologia Classica dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e del Centro Interdipartimentale di Servizio di Archeologia dell’Università degli Studi l’Orientale.


Torna sopra