L’idea e le esigenze

La struttura e l’organizzazione
Area Direzionale

Dipartimento di Gestione e Coordinamento
Area Ricerca

Il Progetto Dimostratore
Obiettivi
Articolazione
Area Diagnostica
Area Conservazione e Valorizzazione
Area Promozione e Fruzione

 
 
 
Articolazione del progetto dimostratore

Il criterio guida di aggregazione delle attività di ricerca è stato quello dell’omogeneità delle tipologie di intervento verso l’uniformità delle metodologie e/o tecnologie utilizzate. A livello più basso, cioè, si sono individuate tipologie di intervento diverse tra loro caratterizzate però da una maggiore uniformità metodologica e/o tecnologica per giungere ad un ristretto insieme di tipologie di interventi ma con un ampio spettro di metodologie e/o tecnologie da utilizzare in modo sinergico.

Le tre macro aree già citate si sono articolate in workpackages (WP) e attività (AT), nei quali è stata messa in evidenza anche la fase preliminare di sviluppo e messa a punto delle metodologie di indagine o dei protocolli di intervento che si intendono utilizzare per la ricerca sul campo.

L’obiettivo generale dei WP e delle AT è stato lo sviluppo di strumenti, metodi e modelli per assistere il “decision making” nella valorizzazione sostenibile, nell’integrazione del patrimonio ambientale e culturale e nella creazione di una cultura d’impresa, anche attraverso il contributo alla formazione delle professionalità necessarie.

Gli interventi sui beni ambientali e culturali hanno reali ricadute pratiche se lo scienziato e il tecnico lavorano fianco a fianco con il restauratore, lo storico dell’arte, l’archeologo, l’urbanista, l’operatore ambientale, che pongano precisi quesiti e problemi e trasmettano, inoltre, la loro cultura specifica. L’innovazione derivante dallo sviluppo di metodologie d’indagine originali e dall’adattamento di tecnologie consolidate alle peculiarità delle esigenze del settore dei beni ambientali e culturali, con particolare riferimento alla non invasività e alla portabilità, costituisce da un lato parte integrante degli interventi e, dall’altro, una fonte di importanti ricadute tecnologiche anche in altri settori.

 


Torna sopra